it Italian

Evento moltiplicatore a Varsavia il 10 gennaio 2023

EM Varsavia

Evento Moltiplicatore - Seminario: Didattica digitale integrate e inclusiva: per una matematica accessibile

A causa dell’emergenza Sanitaria per colpa del Covid19, il  Kick Off meeting del consorzio del progetto previsto a Varsavia si è svolto a distanza e non è stato nemmeno possibile organizzare in presenza sempre a Varsavia (come previsto dal piano di lavoro del progetto) il primo evento moltiplicatore da parte del partner EKMS dal titolo

Seminario: Didattica digitale integrate e inclusiva: per una matematica accessibile.

L’evento moltiplicatore previsto è stato rinviato e si è svolto martedì 10 gennaio 2023 a Varsavia presso la sede della associazione Towarzystwo Muzyczne Im e Kowalika, invitando studenti ciechi e i loro genitori e docenti delle scuole ed istituti interessati. L’obiettivo dell’evento è rimasto in linea con quello originario che è stato quello di  promuovere il progetto DDMATH presso gli utenti locali, di coinvolgere le principali parti interessate sia a livello nazionale e sia internazionale (tramite streaming) ed stata l’occasione di monitorale l’andamento della fase pilota (come da obiettivi dell’evento moltiplicatore 4).

L’evento è stato pertanto una importante occasione per promuovere il progetto e coinvolgere i numerosi docenti partecipanti per un confronto e una discussione sui temi della didattica a distanza avviate con ragazzi disabili.

L’associazione EKMS  ha organizzato incontro ed ha realizzato un volantino informativo in nero e in stampa Braille che è stato distribuito ai presenti.

L’evento è stato proposto anche a distanza con collegamento via Meet. Il link è stato divulgato via email utilizzando le liste di email della associazione e tramite social e tramite articoli apparsi su siti di riferimento per la disabilità a livello nazionale.

Meeting code: zhw-rnpv-ute

Il programma dell’incontro è stato il seguente:

Inizio incontro Ore 15:00 

Presentazione degli obiettivi del progetto DDMATH

Presentazione dettagliata delle risorse presenti sul portale del progetto, le video guide, la possibilità di scaricare il software, la banca dati.

Dimostrazione pratica della nuova versione di Lambda polacca dopo il lavoro svolto da EKMS di localizzazione di oltre 300 simboli  matematici nella lingua polacca (per comandare la sintesi vocale) e il braille secondo le regole Braille polacche.

Presentazione del prototipo VisualLambda  in lingua inglese per utenti ipovedenti.

17:30 Pausa e con piccolo rinfresco per i presenti.

Parte riservata a domande e alla discussione.

Conclusione ore 19:00 

Helena Jakubowska ha presieduto l’incontro, Dariusz Mikułowski  ha presentato il sito web e il lavoro di localizzazione del programma Lambda

Si è svolta una attività di dimostrazione

Si riportano i principali temi della discussione:

  • Alcune domande hanno toccato il problema della carenza di righe braille in Polonia a causa del loro costo, e come poter utilizzare il programma Lambda in modo altrettanto utile per gli utenti. La risposta e la proposta è quella di migliorare il feedback vocale tramite screen reader gratuito NVDA in modo che Lambda possa essere utilizzato ugualmente e controllato solo dalla sintesi vocale.
  • Altre domande hanno segnalato piccoli errori di traduzione del testo letto dalla sintesi, elementi raccolti da EKMS per essere correnti quanto prima.
  • Altre domande sono state rivolte alla modalità di installazione e alla possibilità di provare praticamente il programma con i propri studenti.

A tutti i preseti è stato dato un attestato di partecipazione, sono state raccolte le firme dei presenti. 

Purtroppo, non è stato possibile registrare l’evento, ma sono state svolte alcune significative fotografie per dimostrare lo svolgimento dell’evento.

Un questionario di valutazione dell’incontro è stato predisposto anche se a causa della presenza di numerosi utenti ciechi, i dati raccolti sono stati in percentuale solo il 20% rispetto ai presenti. 

Il questionario ha posto i seguenti quesiti:

  • Valutazione del programma e degli obiettivi e se i contenuti sono stati esaurienti rispetto al programma.
  • La fase di dimostrazione è stata esauriente e il tempo di presentazione sufficiente per una chiara comprensione dei contenuti e delle risorse del progetto
  • Se si ritiene che la proposta del progetto DDMATH sia applicabile nel proprio contesto scolastico sia come studente, genitore o docente
  • Se ritiene utile e se intende diffondere la proposta del progetto DDMATH ai propri colleghi o presso altri centri o presso altri utenti.

Le risposte ottenute confermano e ringraziano l’associazione EKMS del lavoro svolto si ritiene che il tempo, la modalità di presentazione e il programma dell’incontro siano stati esaustivi per una chiara comprensione degli obiettivi e delle risorse del progetto, così come tutti hanno evidenziato la volontà di passare parola ai propri collegi e informarli in merito al progetto DDMATH.

Varsavia